Bastano soli 2 minuti: una tecnica efficace per stabilizzare la tua colonna vertebrale (VIDEO)

La colonna vertebrale è composta da una serie di ossa, vertebre posizionate una sull’altra. Essa è suddivisa in 4 zone: cervicale (collo), che è composta a sua volta da 7 vertebre cervicali; lombare (parte bassa della schiena); toracica (petto) e sacrale (pelvica).

La funzione più importante della spina cervicale è quella di supportare il peso della testa. La spina cervicale ha il range più elevato di movimenti, grazie alle due vertebre specializzate che si muovono con lo scheletro.

Queste vertebre sono le più piccole, la prima è conosciuta come atlante, è molto diversa dalle altre poiché ha la forma di un anello con una coppia di piccole protuberanze ai lati, che servono a sorreggere il peso della testa.

L’altra vertebra cervicale è l’Epistrofeo (o Asse), unica nel suo genere, poiché ha una sporgenza ossea sulla superficie superiore nota come Odontoide (o dente dell’epistrofeo), che si inserisce all’interno della struttura ad anello dell’atlante. La curva del collo è chiamata curva di lordosi e assomiglia ad una “C” al contrario.

La spina toracica protegge gli organi del torace, in particolare, i polmoni e il cuore. La gabbia toracia che protegge gli organi del petto, è composta da 12 vertebre toraciche con una costola attaccata su ogni lato. Inoltre, la gabbia toracica non si interessa del movimento come invece fanno la spina lombare e cervicale.

La spina lombare si compone di 5 vertebre lombari che sono più grandi e formano una sorta di “C” al contrario come la spina cervicale, formando una normale lordosi lombare.

Queste 5 vertebre lombari sono più larghe in diametro rispetto a quelle cervicali e toraciche, e sostengono il peso della spina.

Il seguente esercizio è molto semplice, ma fornisce dei magnifici risultati. Basta guardare il video sottostante e seguire le istruzioni, così stabilizzerete la vostra colonna vertebrale ed eviterete grossi problemi.

Related posts:

Pubblica un commento