Da domani divieto di fumare in auto, ritiro di patente e multa fino a 4.000 euro

 Un nutrito gruppo di senatori di Forza Italia guidati da Antonio Razzi e Domenico Scilipoti ha presentato il disegno di legge che modificherà il codice della strada

Sarà vietato fumare in auto: due celebri (loro malgrado) senatori sono in prima linea nella battaglia che poco piacere farà ai milioni di fumatori che non si priverebbero per nulla al mondo del piacere di una sigaretta alla guida.

Un nutrito gruppo di senatori di Forza Italia guidati da Antonio Razzi e Domenico Scilipoti ha presentato il disegno di legge che modificherà il codice della strada.

Se la legge passerà, verrà introdotto l’articolo 173-bis: “È vietato al conducente fumare durante la marcia”. Molto dure le sanzioni: multa da 161 a 646 euro e ritiro della patente se si viene beccati una seconda volta al volante con la sigaretta accesa nel corso di due anni.

 

 

 

La proposta di legge si basa sulla profonda convinzione di molti espertisecono cui vietare di fumare in macchina ridurrebbe il numero di incidenti stradali, così come già accade in Inghilterra e Svezia.

Chi fuma al volante, scrive Libero, non solo è distratto come quando parla al telefonino, ma mette a rischio anche l’ambiente:

I senatori sono previdenti e immaginano anche i casi più goffi: “Lo stesso gesto di eliminare dall’abitacolo di un veicolo in corsa la sigaretta provoca, a contatto con il vento, la dispersione all’interno dei veicolo di ceneri accese che possono causare incendi all’interno del veicolo stesso”.(fonte)

Related posts:

Pubblica un commento