E se le ruote della tua bici fossero gif animate ? Oggi lo puoi fare, guarda!

tt

 

7adf61ca3c5f67c7aeb60ab8879c4d75_original

Ma gli scenari possibili sono pressoché infiniti. Proposte di matrimonio on the road affiancando l’auto della fidanzata lungo i viali. Proteste contro l’amministrazione comunale a suon di martellanti slogan lampeggianti. Performance di arte contemporanea o mostre mobili, con le opere che letteralmente passano in tutta la città, vicolo dopo vicolo, sotto alle gambe roteanti dei ciclisti-curatori. L’idea del sistema per usare le ruote della bici come schermi per le gif, è di un’azienda di San Francisco, la MonekyElectric.

tumblr_n96vzi4u121sng8xoo1_400

In pratica si tratta di quattro barre di luci a led da installare su ciascuna ruota. Le barre, attraverso dei sensori che rilevano velocità, direzione e rotazione, si sincronizzano tra loro e grazie ai led sono in grado di creare immagini sfruttando il fenomeno conosciuto come persistenza della visione, ovvero la capacità della retina di conservare un’immagine per 1/50 di secondo, lo stesso fenomeno che ad esempio ci consente di vederci un film—in realtà una sequenza di immagine fisse che vanno alla velocità di 24/25 fotogrammi al secondo.

monkeylightprogif

Il sistema Monkey Light Pro è in grado di mostrare immagini a 256 colori e ci si possono caricare (attraverso wi-fi) fino a 1000 immagini, praticamente in ogni formato, video compresi, oltre ad creare vere e proprie playlist per decidere la sequenza di quel che si vuole “proiettare” sulle ruote della propria bici. Il peso è di 500g (per ciascuna ruota, credo).

Ora però la MonkeyElectric ha deciso di mettere in vendita sistema Monkey Light Pro su Kickstarter, contemporaneamente cercando fondi per iniziare la produzione. Ovviamente l’idea è stata subito accolta con entusiasmo ed il budget, in pochissime ore, è praticamente già stato raggiunto.

Per il momento invece trovi in vendita la versione più light qui su Amazon:

7727d829f05345a114fd7fa02a723217_original

Related posts:

Pubblica un commento