“Genitori, educate alla diversità”: il post del papà contro i pregiudizi

In poche ore la fotografia e la riflessione di questo papà sono state condivise su Facebook oltre 50mila volte. L’immagine mostra due bambini seduti su una panchina. “Oggi ho portato Seba al parco insieme ad una sua dolcissima amica – esordisce Matteo Garzia nel suo post – Due bambine un po’ più grandi di loro hanno iniziato a prenderlo in giro. Mi sono messo da una parte ad osservare la reazione della mamma”. Ai commenti poco educati Sebastiano è piuttosto avvezzo, come spiega il padre che continua il suo post raccontando come si è comportata la donna. “Ha iniziato a minacciarle di sculacciate se avessero continuato – scrive – Capisco che non sia facile per un genitore gestire una simile situazione, ma non credo che ci voglia una laurea in psicologia infantile per capire che le minacce di botte non siano proprio il modo migliore per insegnare ai propri figli ad avvicinarsi a ciò che è diverso da loro e a sviluppare un’apertura mentale che può solo che essere positiva per i più piccoli!”. Matteo Garzia non punta certo il dito verso la poca sensibilità delle bambine: le sue parole sono destinate ai genitori. Quello che chiede loro è di cerare insegnare ai propri figli che il mondo è pieno di cose “diverse” e che l’unico modo per dar loro sicurezza è lasciare che si avvicinino a ciò che è diverso, non intimorirli con “minacce” di sculacciate se lo fanno nel modo sbagliato.

 

 

Fonte:repubblica

Related posts:

Pubblica un commento