L’età raggrinzisce la pelle e l’assenza di entusiasmo raggrinzisce l’anima

 L’entusiasmo è l’energia che ci porta verso la felicità, è la passione di fare ciò che davvero ci motiva ed amiamo. Per vivere a pieno questa potente energia, bisogna mantenere un atteggiamento speranzoso e aperto di fronte alle eventualità proprie dell’esistenza.

Giorno dopo giorno ci accomodiamo, ci adattiamo alla routine, creiamo una monotonia. Questo porta il comfort a prendere il sopravvento sulle attività che emanano una potente energia, quelle che producono le ricompense che ci riconciliano con la vita.

Da bambini abbiamo una capacità innata di dare importanza a ciò che amiamo, ancora più forte dalla volontà di proteggerci da ciò che ci fa paura. Esploriamo, ci sorprendiamo, ci entusiasmiamo con naturalezza, attraverso le cose semplici. Poi, man mano che cresciamo, questa capacità si va spegnendo, ma per fortuna non tutto è perduto!

Vivere con entusiasmo

L’entusiasmo di vivere non fa parte della nostra essenza e non è prodotto dai geni: è un atteggiamento e in quanto tale richiede di essere appreso. I modelli di comportamento che abbiamo visto durante l’infanzia hanno un grande peso, sono decisivi per la nostra visione del mondo.

 

Avete osservato il modo in cui i vostri genitori si rapportano con il resto del mondo? Forse vi siete distinti rispetto al modo in cui affrontano la realtà, ma è inevitabile che il loro comportamento vi abbia influenzati.

Quando diventiamo adulti, diventiamo più consapevoli delle decisioni che prendiamo per affrontare le cose.

Vivere con entusiasmo significa esplorare, rimanere speranzosi, aprirsi alle emozioni e alla capacità di sperimentare. Vi considerate persone entusiaste? In tal caso, di certo vedete tutto ciò che vi circonda in modo speciale, osservate i dettagli e apprezzate le piccole cose della vita, per godervele e sentirle a pieno.

Mettere da parte lo scetticismo

Un atteggiamento entusiasta ci permette di mettere da parte le lamentele, la negatività e lo scetticismo. Se la nostra visione delle cose sarà più speranzosa, vedremo un mondo pieno di possibilità e di prospettive. Senza rendercene conto, ci crederemo capaci di raggiungere gli obiettivi che ci poniamo.

Credere in noi stessi ci permette di impiegare le risorse necessarie ad affrontare ogni avversità. Questa affermazione è legata alla teoria sull’auto-efficacia di Bandura, la quale fa riferimento all’utilità della percezione di se stessi nel conseguimento di un obiettivo.

La motivazione nasce dalle credenze, dalle aspettative riguardo a ciò che siamo capaci di fare grazie al nostro sforzo. Essere motivati significa anche essere realisti, con i piedi per terra, per contemplare i diversi punti di vista e per valutare la situazione in base alle risorse che abbiamo a disposizione.

Imparare dall’entusiasmo

Come abbiamo detto in precedenza, l’entusiasmo è un modo di vedere la vita, è un atteggiamento che ci aiuta a motivarci e ad affrontare le situazioni che ci si parano davanti. Si può imparare ad essere entusiasti, anche se c’è da dire che l’entusiasmo è fortemente radicato nella nostra personalità.

 

Se prenderemo ogni esperienza e lezione come utile per avanzare e crescere, potremo adottare un atteggiamento entusiasta rispetto a ciò che ci circonda. Avremo una visione più positiva delle avversità e delle difficoltà e, quindi, le affronteremo più motivati.

L’entusiasmo è anche legato alla capacità di amare, dato che significa approfondire la bellezza di tutto ciò che ci circonda. I grandi successi dell’umanità derivano dall’entusiasmo, dalla voglia e dalla forza che ci spinge a scoprire e a lasciarci sorprendere.

Imparate dai bambini, imparate dall’entusiasmo e dalla voglia di scoprire:

Fonte:lamenteemeravigliosa

Related posts:

Pubblica un commento