Lo zenzero è l’antidolorifico naturale, ed è meglio del cortisone. Ecco come adoperarlo

La natura ci fornisce tutta una serie di sostanze che sono davvero preziose, e spesso i rimedi naturali per risolvere determinati problemi si rivelano essere decisamente i migliori rispetto a sostanze che seppur efficaci presentano degli effetti collaterali. Che cosa è stato scoperto di recente in merito a ciò? In pratica, la scoperta che qui vi indichiamo è di tipo sensazionale. Pensate: lo zenzero è il miglior antidolorifico esistente al mondo. E’ molto meglio del cortisone e dell’ibuprofene anche per una ragione molto importante: non ha nessun tipo di controindicazioni, e tra le altre cose si rivela essere decisamente efficace. I dettagli interessanti della scoperta potrete averli leggendo le righe di questo articolo che seguiranno.

Lo zenzero è più efficace dell’ibuprofene ma anche del cortisone per trattare le infiammazioni, e lo studio condotto dall’Università di Copenhagen è stato riportato sulla rivista scientifica Arthritis. In pratica lo studio ha rivelato che l’ibuprofene non ha alcun effetto sulla produzione di citocine, ovvero le molecole proteiche che provocano infiammazione all’organismo e quindi dolore. Antinfiammatori efficaci in tal senso risultano essere invece il cortisone e l’estratto di zenzero.

Cortisone e zenzero sono entrambi validi antidolorifici, ma lo zenzero ha un vantaggio in più rispetto al cortisone, perché come già sottolineato non ha effetti collaterali. Il cortisone invece può anche portarte a insonnia, pressione alta, debolezza muscolare, gonfiore, ansia. Ne consegue che lo zenzero è meglio del cortisone, e mangiandone un pezzetto fresco si ottengono subito dei grandi benefici. Provatelo quando avvertite un dolore, di modo da confermare voi stessi la verità emersa dall’Università di Copenhagen.

zenzero

A questo va anche sottolineato che ogni organismo è diverso e reagisce in maniera diversa. C’è chi usa l’ibuprofene perché lo ritiene valido in quanto fa sparire subito il dolore, c’è chi invece preferisce il cortisone in quanto lo considera più efficace. Come collocare lo zenzero in tale contesto? Dipende da voi, e alla reazione che il vostro corpo avrà assumendolo: se il dolore vi scompare in maniera soddisfacente, ci sentiamo di suggerirvi di proseguire ad assumere zenzero quando avvertirete dolore.

Related posts:

Pubblica un commento