Nick Vujicic. Il coraggio di non arrendersi

Nato a Melbourne da una famiglia serba cristiana, classe 1982, sorriso aperto e occhi che parlano da soli, Nick Vujicic ha fatto del suo tallone d’Achille una forza. Affetto fin dalla nascita da una rara malattia genetica, la tetramelia, Nick è privo di arti, senza braccia né gambe; uno solo dei suoi piccoli piedi (li chiama ironicamente “cosce di pollo”) ha due dita. Inizialmente, i suoi genitori rimasero scioccati. Come non esserlo? Per quale motivo il loro bambino doveva sopportare tutto ciò? Perché non poteva, come tutti i suoi coetanei, correre, giocare, abbracciare chi vuole bene e avere una vita “normale”?

Come al solito un video super interessante, proprio come tutti i video che troverai su i-migliori.info è il primo sito dedicato ai video più emozionanti del web

Guarda il video!

Di sicuro non è stato facile né per loro né per Nick: i disagi non mancavano, ma la forza di lottare, di non arrendersi, di avere fiducia e di credere nel domani è stata più forte dell’amarezza e della frustrazione. All’età di sei anni suo padre gli insegna a scrivere con il piede e la madre inventa un dispositivo in plastica che gli permette di tenere una penna o una matita con l’alluce. Preso di mira dai bulli della scuola, Nick attraversò momenti di forte depressione; fu un articolo di giornale riguardante un uomo che affrontava ogni giorno grandi difficoltà dovute ai suoi handicap che gli fece capire che non era il solo a vivere la disabilità. Addirittura la sua esperienza poteva servire ed essere sostegno per molti. Doveva vedere ciò che aveva e non desiderare ciò che gli mancava. Insomma… Vedere il bicchiere mezzo pieno!

Related posts:

Pubblica un commento