Per anni viene lentamente uccisa dal marito – ma un giorno ne ha abbastanza.

Patty Sanchez era felicissima! Recentemente aveva una nuova relazione con un uomo meraviglioso e il futuro, per lei, sembrava roseo. Il suo ragazzo l’amava follemente benché avesse dimostrato sin dal principio di avere una bizzarra passione: guardare Patty mangiare. Non solo. Voleva che Patty mangiasse continuamente, e tanto. Voleva che mettesse su ciccia e diventasse sempre più grassa per lui. Questo tipo di persona è noto come un “feeder”, una persona che ha l’ossessione di far mangiare qualcun altro. Difficile credere agli estremi cui questa vicenda è andata incontro.

In principio era una passione innocua, Patty era molto forte, e ancora felice. Fisicamente era ancora in grado di muoversi e di lasciare casa. Ma il peggio doveva ancora arrivare.

1-6

Patty viene costretta a mangiare ancora, e ancora. Indipendentemente dal fatto che si sentisse male o meno, il suo uomo ne voleva sempre di più! Così la sua vita si trasforma lentamente in un horror psicologico: incapace, per amore, di dire di no, Patty inizia a rovinare la sua salute e il suo corpo, inesorabilmente. Voleva solo fargli piacere. Ma ben presto inizia ad accusare problemi di depressione e di salute. Non voleva credere a quello che stava accadendo

2-7

Suo marito l’aveva effettivamente resa obesa, costringendola a consumare circa 13.000 calorie al giorno (un consumo normale si aggira sulle 2.000). La sua prima colazione, di solito: “…Ho dovuto mangiare tanto: pane con il sugo, salsicce, prosciutto, fagioli, succo d’arancia, almeno 4 uova, burro, formaggi e marmellate. Questo è solo uno dei miei pasti quotidiani durante il giorno”. Alla fine diviene totalmente dipendente dal cibo, arrivando a pesare 330 kg. Ma non era ancora abbastanza.

Ben presto, Patty non riesce nemmeno più a camminare da sola. Ogni passo è un’agonia. Anche da seduta, soffre, rischiando di rimanere schiacciata dal suo peso. Inizia a ritirarsi in casa, esce raramente, trova conforto solo nel cibo. Insomma, un circolo vizioso. Sorridere diventa una tortura e la donna riesce a ricomporsi un poco solo in occasione di importanti feste o riunioni di famiglia.

 

 

 

Ma a un certo punto tenta di ribellarsi a questa sorte! Non poteva più continuare a vivere così, voleva qualcosa di diverso. Per cui chiude la malsana relazione e ricomincia a mangiare seguendo una dieta più normale ed equilibrata: frutta e verdura, invece di grassi e dolci. Una prova molto dura ma che la vede determinata e capace di raggiungere i primi successi.

Passo dopo passo si riprende indietro la sua vita. Aiutata dai suoi figli, ha cominciato a muoversi di nuovo e ha già perso 120 kg. Patty sa che ha ancora una lunga strada da percorrere, ma ne vale la pena. A tutte le donne vuole dire: “Prendetevi cura di voi. Gli aspetti negativi superano di gran lunga quelli positivi. Ero dipendente. Sarai morta se avessi continuato su quella strada…”.

Guarda il video :

Related posts:

Pubblica un commento